fbpx
meditazione inizio anno

Meditazione Zazen di inizio anno.

Iniziare l'anno nuovo con la meditazione.

Come tutti gli anni scorsi, per il 2022 al Tempio Ten Shin ci sarà il consueto appuntamento con la pratica della meditazione zazen di inizio anno.

Dalle ore 18:00, anche quest’anno al Tempio si terrà la tradizionale cerimonia “Joya-no-Kane”: suonare la campana di Capodanno

Nel dettaglio, la cerimonia “Joya-no-Kane” si riferisce al suono annuale delle campane la notte di Capodanno nei templi di tutto il Giappone. "Joya" significa "Capodanno" in giapponese, mentre "kane" sta per "campana".

108 rintocchi di campana per dare il benvenuto al nuovo anno.

Nell’usanza giapponese, la campana viene suonata 107 volte il 31 dicembre e ancora una volta quando l'orologio batte la mezzanotte a Capodanno. In questo modo, nel passaggio da un anno all'altro, la campana viene suonata per un totale di 108 volte.

Secondo gli insegnamenti buddisti, questo numero rappresenta i 108 desideri mondani che una persona sperimenta nel corso della sua vita. Quando la campana verrà finalmente suonata per la 108ª volta, si ritiene che si venga purificati dai problemi e preoccupazioni dell'anno precedente.

meditazione - folla radunata per la cerimonia buddhista di inizio anno in Giappone

Per questa occasione molte persone si radunano nei templi in Giappone, per partecipare alla meditazione e assistere alla cerimonia.

Generalmente la campana viene suonata dai monaci, ma alcuni templi, dietro pagamento di un biglietto, permettono anche ai visitatori di partecipare a suonare la campana.
In particolare, in quei templi, come il Todaiji di Nara e il Chion'in a Kyoto che hanno delle campane gigantesche che richiedono la forza combinata di 17 monaci per suonarle.

Al Tempio Ten Shin quest'anno abbiamo una nuova campana sospesa, non grande come quella del Todaiji, ma che sicuramente permetterà la riuscita di una bellissima cerimonia.

Dalle 18:00, condivideremo la meditazione in silenzio per poi romperlo con il suono dei 108 rintocchi di campana che, salutando il vecchio anno, augureranno al nuovo anno di essere portatore di pace, benessere e risveglio per tutti gli esseri; ogni partecipante potrà bruciare incenso e lasciare una offerta, in segno di buon augurio, fortuna e prosperità.

Con l’occasione sarà possibile contribuire al mantenimento del Tempio acquistando gli oggetti fabbricati dai Monaci, come collane o bracciali buddhisti (Juzu o Mala), calligrafie giapponesi Shodo originali fatte dalla Maestra Daniela Myoei Di Perna come anche ordinarne di specifiche qualora si desiderassero ideogrammi particolari.

Per poter partecipare è gradito un contatto con la segreteria.

L’incontro, vista la particolarità della serata, è ad offerta libera.

Nella tradizione Zen il gesto del donare (Dana o Fusè) è un importante atto per acquisire meriti nel futuro, e acquisire un ritorno in valore spirituale di quel che si è donato.

Contattaci subito per partecipare.

Resta In Contatto Con Il Tempio

Puoi contattarci in qualsiasi momento per richiedere informazioni o prenotare una partecipazione.