Close

Reiki: in cosa consiste e i tre livelli

Il Reiki consiste nell’imposizione delle mani da parte di un soggetto definito operatore. Questi ha la funzione di canalizzare l’energia universale verso il corpo della persona trattata al fine di creare un riequilibrio energetico all’interno dello stesso.

Secondo il punto di vista del Reiki la guarigione deve avvenire in tutti i piani esistenziali della persona trattata.

non solo dal punto di vista fisico ma anche da quello energetico; provenendo il Reiki dal retaggio Buddhista, non può che considerare la persona in tutta la sua integrità.

Un serio terapeuta che utilizza il Reiki non può quindi prescindere dal trattare il soggetto in toto. Sia in ambito fisico, che fornire indicazioni per una corretta “igiene spirituale”.

Tutti i problemi emotivi rispondono bene alla terapia. Questo vale anche per quelli fisici e per tutti quelli riconducibili allo stress ed alla tensione, grazie all’effetto stabilizzante ed equilibrante di questo metodo di “guarigione” naturale.

Può ricevere un trattamento chiunque, anche se non riscontra particolari problematiche, semplicemente per migliorare il proprio stato di benessere.

Giova ricordare il motto lasciato dal fondatore del Reiki, Mikao Usui, ai suoi successori:

“Il metodo segreto per invitare la fortuna

La meravigliosa medicina per ogni malanno

Solo per oggi:

Non ti arrabbiare

Non ti preoccupare

Sii riconoscente

Lavora duro (per migliorare te stesso)

Sii gentile con gli altri

Ogni giorno e ogni notte, siediti nella posizione del Gassho (le mani giunte di fronte al torace, conosciuta anche come posizione di preghiera) e pronuncia queste parole a voce alta nel tuo cuore.”

Presso il Centro Ten Shin è possibile ricevere e scambiare trattamenti Reiki, e periodicamente vengono organizzati seminari di Reiki Dao Daolit per poter diventare operatore Reiki ai diversi livelli.

Il primo livello Reiki, che potremmo definire di base, consente di riconoscere e dirigere l’energia dentro di se. Questo affina anche la conoscenza e la consapevolezza del proprio corpo, e verso gli altri attraverso l’uso delle mani.

Il secondo livello comporta l’attivazione dei simboli, tecniche di guarigione a distanza, ed approfondimenti sull’utilizzo del Reiki e migliorare la sua applicazione.

Il terzo livello è per coloro che intendono andare oltre ed intraprendere la via dell’insegnamento. Comporta un aumento della capacità di canalizzare ed utilizzare l’energia, come la conoscenza della tecnica per iniziare altre persone alla pratica del Reiki.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *