Close

Praticare lo Zen

La gente dice che praticare lo Zen è difficile, ma fraintende il perché.

Lo Zen non è difficile perché è duro sedere con le gambe incrociate nella posizione del loto, o ottenere l’illuminazione.

È difficile perché è arduo mantenere pura la nostra mente e pura la nostra pratica nel suo senso fondamentale.

Come possiamo mantenere la nostra mente pura nello sforzo di mantenere la corretta posizione a gambe incrociate?

Restando presenti alla postura stessa, affidandoci ed immergendoci totalmente in essa, senza lasciare alcuno spazio ad altri pensieri.

只管打坐 Shikantaza viene definita questa pratica, sedere esclusivamente per star seduti, senza ascoltare il passato o immaginare il futuro, immersi pienamente nel qui ed ora della nostra vita.

Può sembra un esercizio semplice, ma in realtà già dopo pochi istanti la nostra mente cerca di allontanarci da noi. I pensieri cominciano ad affollarsi, il corpo inizia a manifestare fastidi.

Come fare?

Utilizziamo la pratica del respiro  nuovamente la presenza sul corpo, lasciamo andare.

(Shunryu Suzuki Roshi – Mente Zen, mente di principiante)

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *