Il termine Zazen (坐禅) può essere tradotto come “Zen da seduti”.

La Meditazione Zazen è la pratica fondamentale, tramandata di Maestro in discepolo sin dai tempi del Buddha storico, per comprendere alla stessa sua maniera e profondità la realtà che ci circonda, superando gli attaccamenti, i condizionamenti ed i preconcetti, andando oltre il velo che ci impedisce di vedere il mondo così com’è.

Lo Zazen viene praticato seduti generalmente in terra ponendo un cuscino sotto al sedere, ma può anche essere praticato utilizzando uno sgabello o una sedia se si hanno difficoltà a sedersi in terra. Per questa sua peculiarità viene definito “semplicemente sedersi”, seduti con semplicità e senza scopo ed aspettativa.

Come scriveva il Maestro Dogen Zenji, nel suo testo Fukanzazenji nella traduzione del Maestro Jiso Forzani Roshi:

« La posizione è con le gambe incrociate o in modo completo [kekkafuza], o in modo incompleto [hankafuza]. […] Siedi eretto, senza inclinare né a destra, né a sinistra, né avanti, né indietro. Le orecchie devono essere in linea con le spalle, il naso deve essere in linea con l’ombelico. La lingua riposa contro il palato. Le mascelle e le labbra sono chiuse senza sforzo. Tieni sempre gli occhi aperti. Respira tranquillamente attraverso il naso. »

Il concetto di sedersi senza alcuno scopo viene illustrato in maniera molto semplice dal Maestro Shunryu Suzuki Roshi nel testo “Mente Zen, Mente di Principiante”, al prologo:

“La gente dice che praticare lo Zen è difficile, ma fraintende il perché. Lo Zen non è difficile perché è duro sedere con le gambe incrociate nella posizione del loto, o ottenere l’illuminazione. È difficile perché è arduo mantenere pura la nostra mente e pura la nostra pratica nel suo senso fondamentale.”

Zazen è il contatto con se stessi e tra se stessi e l’assoluto, al di là dei limiti di spazio e tempo, solo così si può entrare intimamente in contatto con il proprio vero Sé e con l’universo che ci circonda.

Presso il Dojo di Meditazione Zen Zazen di Napoli “Ten Shin” la pratica si svolge secondo i seguenti orari:

  • Giovedì dalle 20,30 alle 21,30
  • Sabato secondo calendario