Massimo Taiku Rossi Ten Shin Napoli
Massimo Taiku Rossi

Il Maestro Massimo Rossi inizia la pratica delle Arti Marziali all’età di 12 anni, con lo studio del nascente Full Contact, allora denominato Karate Full Contact.

Dopo qualche anno di pratica presso una palestra di Pozzuoli, inizia lo studio del Karate stile Shotokan prima con la guida dell’allenatore Antonio Navarra, e del Maestro di quest’ultimo Nazzareno Cosentino per poi seguire con gli insegnamenti del Maestro Isidoro Volpe.

In campo agonistico consegue ottimi risultati, sia in campo nazionale che internazionale; prende parte a trasmissioni televisive per la diffusione delle Arti Marziali, tra cui anche una serie di puntate della trasmissione “Fantastica Mente” trasmessa dalla Rai tre, in cui esponeva come attraverso lo studio delle Arti Marziali sia possibile ottenere uno stato psicofisico ottimale.

Continua ad approfondire lo studio del Karate approfondendo sempre più la teoria, la storia ed il substrato filosofico del Karate, studiando testi relativi alla storia ed alla filosofia del Karate.

Questo genere di approccio porta con se un avvicinamento allo Zen, fino a recarsi a studiare in un Tempio Zen in Italia, conscio che è necessaria una pratica viva di qualsiasi disciplina del corpo.

Sempre più immerso nella pratica decide di segnare il suo percorso anche con l’approfondimento della pratica dello Zen, ricevendo prima l’Ordinazione di Bodhisattva e successivamente quella monastica di Monaco Zen della Scuola Soto.

Il connubio tra le due pratiche lo porta ad insegnare un Karate rispondente anche ai suoi principi filosofici, sforzandosi di unendo il Karate con i principi dello Zen.

Grazie a tale metodica, la pratica sportiva diviene mezzo di educazione e perfezionamento personale, rivolgendosi in particolare ai bambini e ragazzi.

In forza di tale visione, il suo insegnamento non si rivolge esclusivamente ad un pubblico di agonisti, ma fondamentalmente a persone che intendano usare la pratica delle Arti Marziali principalmente come mezzo per giungere ad un miglioramento personale, e come metodo per mantenersi attivi per tutti quegli atleti che abbiano superato l’età agonistica.

Nel frattempo nel 1999 fonda l’Associazione Sportiva Dilettantistica Ryu Jo Kan (Scuola con la passione di un drago), al fine di diffondere al meglio questa sua visione del Karate.

Nel 2002, per poter approfondire le metodiche di allenamento e favorire i migliori risultati degli atleti dell’Associazione Ryu Jo Kan, frequenta il corso di qualificazione come insegnate di cultura fisica e pesistica dell’allora FIPCF, oggi FIPE, ricevendo il diploma che lo abilita all’insegnamento della pesistica e del lavoro con il sovraccarico.

Contemporaneamente inizia l’opera di divulgazione della pratica Zen e della meditazione Zazen venendo ospitato in diverse strutture a Napoli ed a Caserta, creando un Tempio itinerante dal nome “Shobogendo Napoli”

Nello stesso anno, cercando sempre nuove metodologie per migliorare il suo insegnamento, inizia lo studio dello stile Goju Ryu del Maestro Morio Higaonna, proseguendolo fino al 2005, quando partecipa ad uno stage tecnico con il Maestro Osukaru Higa, attualmente 10 Dan e caposcuola mondiale della scuola Kyudokan di Okinawa, iniziando a studiare lo stile di karate tradizionale della sua famiglia.

Nel 2010 formalizza a Napoli, dopo circa 10 anni di divulgazione della pratica insieme alla moglie Daniela Myoei Di Perna e ad un altro gruppo di praticanti, la prima associazione a carattere religioso per la pratica e la diffusione dello Zen Soto secondo i canoni della Sotoshu giapponese, l’organizzazione mondiale per la pratica dello Zen Soto, con il nome “Shobogendo Napoli”.

Nella primavera del 2011 inizia a seguire gli insegnamenti del Maestro Tetsugen Serra Roshi.

Nell’Ottobre del 2012 supera ad Ostia, presso il Palazzeto Federale, l’esame per il conseguimento del 5° Dan (quinto grado di cintura nera) presso la FIJLKAM, discutendo, oltre le prove tecniche, una sua tesi sulla strutturazione dell’allenamento e sulle sue modalità, in particolare per gli atleti della terza età.

Nello stesso anno il nome dell’Associazione fondata per la pratica dello Zen Soto viene cambiato in “Ten Shin – Cuore di Cielo Puro”, e nella primavera del 2015 viene trovata una sede stabile per il Tempio Zen di Napoli alla Via Terracina 357. Ad ottobre 2015 la sede è stata ufficializzata dal Maestro Tetsuyjo Deguchi alla presenza dal Maestro Tetsugen Serra rendendola ufficialmente “Tempio Zen” anche nei confronti della Sotoshu giapponese, e definendo in tal modo il primo Tempio Buddhista di Napoli.

Nel 2017 ad Ostia supera il Corso Nazionale della FIJLKAM per il conseguimento della qualifica di Maestro di Karate.

Ad oggi Massimo Taiku Rossi e la moglie Daniela Myoei Di Perna, grazie alla collaborazione dei praticanti “più anziani” nella pratica e che condividono con loro la pratica della meditazione Zen Zazen, sono i responsabili del Tempio, dove si svolgono anche corsi di calligrafia giapponese Shodo, Ikebana, e altre discipline intimamente connesse alla pratica della meditazione Zen Zazen.

Nei diversi viaggi effettuati in Giappone e Okinawa con la moglie Myoei, Maestra calligrafa, approfondisce lo studio del Karate Do, dello Zen, e della cultura giapponese.