Close

Come creare una pratica quotidiana di qualsiasi cosa, in sei passi

di ANNE CUSHMAN| gennaio 1, 2018 – Traduzione Daniela Myoei Di PERNA

 

 

Illustrazioni di Tomi Um.

Che si tratti di meditazione, yoga, o della tua attività creativa preferita, ne otterrai il meglio se lo farai ogni giorno. Attieniti a questi sei punti, dice Anne Cushman, ed otterrai tutti i benefici di una pratica quotidiana.

 

Partecipare ad un ritiro o ad un programma di meditazione è un modo magnifico di approfondire la nostra pratica. Ma come possiamo restare connessi con queste pratiche di risveglio quando torniamo a casa alle miriadi di progetti, email, responsabilità, e distrazioni che ci attendono?

Questa domanda si applica non solo alla meditazione, allo yoga, e ad altre pratiche spirituali, ma ad ogni arte creativa a cui ci dedichiamo, ad esempio la pittura, la scrittura, o il suonare uno strumento. Paradossalmente, le pratiche che sappiamo essere più vitali per il nostro benessere, sono le stesse che spesso mettiamo da parte a causa degli impegni quotidiani che sentiamo più urgenti.

Puoi iniziare ogni giorno con l’intenzione di spendere mezz’ora sullo zafu, praticare la meditazione camminata nel parco, o scrivere tre haiku che catturino l’essenza delle tue intuizioni profonde. Ma hai finito i broccoli e lo yogurt, ci sono 237 email da evadere nella casella di posta, le bollette scadute la settimana scorsa, e tuo figlio si è appena distrutto un dente con lo skateboard o ha bisogno di un tessuto stampato con disegni giapponesi per il progetto di storia. Così rimandi di un altro giorno la meditazione o il lavoro sull’autobiografia. E quindi un altro. E un altro ancora.

Recentemente ho dato ai miei studenti un piano di sei passi che ho trovato molto efficace per stabilire e mantenere una pratica casalinga di qualsiasi cosa — persino nel mezzo di una pazzesca ed impegnatissima vita. Ho utilizzato questi principi per mantenere una pratica di yoga e meditazione per almeno 30 anni —ed anche per completare diversi progetti artistici a lungo termine, come ad esempio scrivere un romanzo.

Ecco sei passi da seguire per creare una pratica quotidiana dal nulla:

 

1. Fissa la tua intenzione

Chiarisci bene su cosa vuoi impegnarti —e ancora più importante, perchè.

Perchè è importante per te mantenere una pratica di meditazione —o fare tai chi, o dipingere fiori di campo? Quale parte di te ne trae nutrimento? Scrivi le tue motivazioni. Più sei preciso, più sarà facile per te realizzarlo. Non è solo “voglio meditare di più.” E’ “io mi impegno a meditare per dieci minuti prima di svegliare i bambini per mandarli a scuola perchè mi rende calma, radicata, e più presente per me e la mia famiglia.” Per rendere la tua intenzione ancora più forte, condividi con qualcuno a te vicino. In ogni caso, fa attenzione a non parlarne troppo — ciò può disperdere le tue energie.

 

2. Stabilisci un segnale

Il segnale è qualcosa che ti ricorda di cominciare la tua pratica. Il segnale più semplice ed affidabile è un orario stabilito. Ad esempio, decidi che farai meditazione ogni sera dalle 9.00 alle 9.30.

Può anche essere un segnale flessibile: farai mezz’ora di yoga subito dopo aver finito di lavorare, in qualsiasi momento ciò accadrà. Oppure, farai dieci respiri consapevoli ogni volta che stai per aprire il programma di posta elettronica. Per essere certo che le tue buone intenzioni non finiscano per essere superate da altri programmi, ritagliati del tempo in anticipo. Scrivilo nel tuo calendario e non programmare null’altro in quel tempo. Assicurati di fare tutto ciò che sia necessario prima, preparazioni, pulizie etc.

cushman-featured-2

Ricorda, inizia con moderazione. Meditare per dieci minuti ogni giorno per un anno è più benefico di meditare per un’ora al giorno per tre giorni, e poi esaurirsi. Ancora, può essere utile far sapere alle persone che ti sono vicino cosa stai facendo, specialmente se vivete insieme. In questo modo possono supportarti nel tuo impegno.

 

3. Raduna le tue provviste

Assicurati di avere a portata di mano e facilmente reperibile, tutto ciò di cui hai bisogno per la tua pratica. In questo modo non devi sciupare tempo prezioso nella ricerca. Mantieni un angolino per la meditazione con un cuscino, un piccolo altare, incenso e fiammiferi. Se vuoi scrivere i tuoi sogni ogni mattina, metti un quaderno ed una penna sul tuo comodino.

cushman-featured-3

4. Fai la tua pratica

Non sciupare il tempo dedicato alla pratica alla ricerca di trovare il punto da cui iniziare, aiuta avere una pianificazione, soprattutto all’inizio. Sapere quale metodo di meditazione intendi praticare—ad esempio, la meditazione del respiro oppure la pratica di amore e gentilezza— e vai avanti con un metodo alla volta per almeno una settimana prima di cambiare. (Se stai programmando di utilizzare una meditazione guidata, scarica le istruzioni in anticipo, così da non sciupare il tempo dedicato alla meditazione per fare delle ricerche.)

Se stai facendo yoga, definisci una routine standard sulla quale fare affidamento, sapendo che se sei ispirato puoi sempre cambiare. Se stai facendo una pratica di scrittura, metti nel tuo calendario alcuni suggerimenti per iniziare.

5. Ricompensa te stesso

Si, in teoria la pratica è la ricompensa stessa. Ma, specialmente quando stai definendo un nuovo schema, aiuta avere anche una ricompensa esterna. Dopo la meditazione dell’alba, preparati un tazza di tè verde, sorseggiala lentamente mentre guardi sorgere il sole. Dopo lo yoga della sera, guarda un film divertente insieme ai tuoi figli. Dopo aver disegnato nel giornale d’arte metti una stella dorata sul tuo calendario. La nostra mente ama questo genere di sostegni positivi.

 

6. Traccia I tuoi progressi

Tenere traccia di ciò che hai e non hai fatto migliora il tuo senso di responsabilità. Rendi questa parte più divertente! Ad esempio, seguendo la vecchia strada puoi utilizzare un calendario e mettere delle spunte. Oppure puoi utilizzare una delle nuove app. disponibili che monitorano le abitudini.

cushman-featured-4

 

Ricorda, questo serve per celebrare i tuoi successi, non per rimproverarti quando perdi un giorno. Attraverso dei piccoli cambiamenti della routine quotidiana, la tua vita può cambiare e prendere una nuova direzione. Ricorda solo di goderti sempre il viaggio.

 

Puoi trovare l’articolo originale qui: https://www.lionsroar.com/how-to-establish-a-daily-practice-of-almost-anything-in-six-steps/

Daniela Myoei Di Perna nasce a Roma, vive e lavora a Napoli.Co-fondatrice e responsabile della pratica presso il Tempio Zen “Ten Shin – Cuore di Cielo Puro” di Napoli. Ha iniziato a praticare la meditazione Zen negli anni novanta e continua a praticare ed insegnare. Tiene conferenze e workshop sulla pratica dello Shodō come arte Zen di consapevolezza.Si laurea in lingue e letterature straniere moderne all'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con la quale collabora per diversi anni, curando pubblicazioni in lingua italiana e inglese. Esperta di letteratura afro-americana e di cultura e tradizioni orientali. Calligrafa, traduttrice, scrittrice, insegnante di lingua italiana per stranieri e di lingua inglese. Pratica e insegna lo Shodō (arte della calligrafia orientale) e la meditazione Zen, espone opere in Italia, Svizzera, Giappone e Corea.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *